IRAN 2 – Persia Nord Occidentale da Aeroporto Cagliari Elmas – Alghero / Olbia

Codice: IRAN 2
10 GIORNI - 9 NOTTI
  • 2460448
  • Dome-of-Soltaniyeh-Zanjan-Iran
  • Gonbad_soltanie_zanjan
  • Hamadan_-_Imamzadeh-ye_Hossein_-_gate
  • Laleh-Resort-Hotel-Kermanshah-7-1-495×400

SCARICA IL PROGRAMMA DI VIAGGIO: CLICCA QUI!

IRAN 2

Persia nord-occidentale 10 GIORNI Tehran/Kermanshah/Hamadan/Zanjan/Tabriz/Bandar Anzali/Tehran

  • dal 11 al 20 Luglio 2018
  • dal 05 al 14 Settembre 2018
PARTENZA/RITORNO Aeroporto Cagliari Elmas – Alghero/ Olbia
ORARIO PARTENZA Per favore arrivare due ore prima della partenza
INCLUSO
Voli di linea in classe economica (23 kg Bagaglio) Hotel 5/4 Stelle
Tasse aeroportuali Pensione completa
Visite Escursioni
Trasferimenti pullman GT Guida turistica
Ingressi Spostamenti pullman – treno
Facchinaggio Assicurazione medica
Accompagnatore da Cagliari Visto Consolare
NON INCLUSO
Le Mance, i pasti non specificatamente indicati
Tutto quanto non menzionato nella voce ” Le quote comprendono”

Base camera doppia per persona: € 2.450,00 TUTTO INCLUSO

Sup. Ferragosto e Capodanno: Eur 100,00

Sup. Camera singola: Eur. 395 .00

Consigli utili: E’ vietato severamente in Iran l’uso e il traffico di stupefacenti e le bevande alcoliche. Le signore dovranno portare un foulard sul capo e avere le gambe e le braccia coperte. 

Munirsi di due foto tessera per il visto


SCARICA IL PROGRAMMA DI VIAGGIO: CLICCA QUI!


Per informazioni è possibile compilare il modulo alla destra di questa pagina oppure contattare Grimmtour

  • Via Bacaredda 6, 09127 Cagliari
  •  +39 070 664037
  • Lunedi – Venerdi 9:00 – 13:00 / 16:30 – 20:00
  • Sabato 9:00 – 13:0
  • info@grimmtour.com

 

1

Giorno 1: Cagliari (Alghero o Olbia) / Roma /Tehran

Ritrovo dei Sig.ri partecipanti all’aeroporto, imbarco e partenza nel pomeriggio per Roma, Fiumicino, proseguimento per Tehran (volo notturno), cena a bordo. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Pernottamento.

2

Giorno 2: Tehran / Kermanshah (aereo):

Pensione completa. Tehran visita al Palazzo Sa’ad Abad che contiene molti ricchi oggetti. Il museo Reza Abbasi, con bellissime miniature e ricca oreficeria di periodo Achemenide. Una veloce visita può essere dedicata al vecchio Bazar, ricco di prodotti artigianali. Nel pomeriggio trasferimento all’aeroporto e partenza ore 17.00 per Kermanshah, uno dei centri più antichi della civiltà persiana, trasferimento in hotel.

Giorno  3: Kermanshah / Hamadan:

Pensione completa. Partenza per Tagh-è Bostan, visita ai bassorilievi e le nicchie scolpite risalenti all’epoca della dinastia sasanide, che si affacciano su un lago circondato da un grazioso giardino. proseguimento per Bistun, visita ai famosi bassorilievi a soggetto religioso risalenti a tempi preislamici sono scolpiti nella roccia di un’imponente montagna. Visita al ponte alto 115 m costruito in epoca safavide (1502 – 1722), in parte fatto di pietre ricavate da rovine risalenti al periodo sasanide. Prima di arrivare ad Hamadan si visita l’antica città di Kangavar, costruita durante l’epoca dei Parti (190 aC. – 224 d.C.), il cui tempio dedicato alla dea dell’acqua Anahita è il monumento piu’ importante. Arrivo in serata ad Hamadan, trasferimento e sistemazione in hotel.

4

Giorno 4 Hamadan

Pensione completa. Hamadan è situata nella parte occidentale dominata dal monte Alvand. Venne fondata dai Medi nel 712 A.C., è a 1800 m sul livello del mare. Divenne poi la capitale estiva degli Achemenidi e dei parti. Giornata dedicata alla visita di Hamadan: Sangh-e-shir (leone di pietra), che viene attribuito ad Alessandro, la cupola di Alavian, istoriata da magnifici disegni floreali e geometrici, le famose incisioni su pietra di Dario I e suo figlio Serse, chiamate Ghanj-Nameh, il mausoleo di Avicenna (Abu Ali Sina), uno dei filosofi e studiosi più famosi del Medioevo. La tomba di Baba Taher, famoso gnostico e poeta. La tomba di Ester, la moglie ebrea di Serse e di suo zio, Murdkhia (la più importante meta di pellegrinaggio ebraica in Iran).

 

5

Giorno 5 Hamadan/Ali Sadr /Soltaniyeh/Zanjan:

Pensione completa. Partenza per la visita all’industria della ceramica nel villaggio “Lalejin”, alle grotte di “Ali-Sadr” una delle grotte più lunghe del mondo, scoperte solo 40 anni fa da un pastore del luogo alla ricerca di una capra perduta, al loro interno vi sono alcuni grandissimi laghi di acqua limpida profondi fino a 8 m. Proseguimento per Zanjan; prima di arrivare a Zanjan si visita Soltaniyeh (o Sultaniyeh): una città, nella regione di Zanjan, Soltaniyeh è anche il nome del sito archeologico che si trova nella città. Nel XIV secolo era la capitale dei sovrani dell’Ilkhanato, non a caso il suo nome può essere tradotto con “l’imperiale”. Nel 2005 Solṭāniyyeh è stata inserita nell’elenco dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO. L’edificio più noto fra le rovine dell’antica città è il magnifico Mausoleo di Oljeitu (o Uljaitu),. Questa struttura, eretta fra il 1302 ed il 1312, presenta la più antica doppia cupola del mondo, la cui importanza nel mondo islamico è paragonabile a quella della cupola del Brunelleschi per l’architettura cristiana. La costruzione della cupola di Solṭāniyyeh spianò la strada ad opere ancora più audaci, come il Mausoleo di Khoja Ahmed Yasawi in Kazakistan o il Taj Mahal in India, entrambi patrimoni dell’umanità dell’Unesco come Solṭāniyyeh. Gran parte delle decorazioni esterne sono andate perdute, ma all’interno del mausoleo vi sono notevoli mosaici, maioliche e affreschi. La cupola ha un peso stimato in circa 200 tonnellate ed un’altezza di 49 metri dalla base. Trasferimento a Zanjan.

6

Giorno 6 Zanjan/Takab/Zanjan:

Pensione completa: Escursione nella provincia di Takab una delle 17 province della regione dell’Azarbaijan occidentale, in Iran. Per visita a Takht-e Soleyman (che significa Trono di Salomone) è il più sacro santuario dello Zoroastrismo e dell’antico Impero sasanide. Nel 2003 il sito, è stato inserito nell’elenco dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO. Takht-e Soleyman si trova in una valle ed include i resti di un tempio zoroastriano parzialmente ricostruito durante il periodo detto dell’Ilkhanato, oltre ad un tempio di epoca sasanide (VI secolo) dedicato ad Anahita. Come per altri siti archeologici dell’Iran, la struttura del Tempio del fuoco, del palazzo ed in generale di tutti questi edifici si pensa abbia influenzato pesantemente lo sviluppo dell’architettura islamica. Secondo la tradizione popolare il re Salomone aveva l’abitudine di imprigionare creature mostruose all’interno di un vicino cratere profondo circa 100 metri, detto Zendan-e Soleyman (la Prigione di Salomone). In un altro cratere all’interno della stessa città si trova una sorgente naturale, che secondo la leggenda venne creata da Salomone stesso. Poiché comunque la figura di Salomone appartiene alle culture semitiche, tutti questi riferimenti alla sua persona potrebbero essersi originati durante la conquista islamica della Persia. Un manoscritto armeno risalente al IV secolo e in cui si parla di Gesù e di Zarathustra menziona la sorgente. Si pensa che il Tempio del fuoco sia stato costruito in quel sito proprio a causa della leggenda legata alla fonte. Gli scavi archeologici hanno rivelato tracce di una precedente occupazione risalente al V secolo a.C. durante il periodo achemenide, così come insediamenti più tardi di popolazioni partiche. Sono state scoperte anche monete appartenenti al periodo sasanide e a quello dell’imperatore bizantino Teodosio II (V secolo). Secondo la leggenda, ogni sovrano sasanide si recava qui per umiliarsi davanti all’altare del sacro fuoco, prima di salire al trono.

7

Giorno 7 Zanjan/Tabriz:

Pensione completa. Partenza per Tabriz., la più grande città dell’Iran nord-occidentale, con quasi 1.400.000 abitanti. All’arrivo visita della citta; la famosa Moschea Blu e il Museo dell’Azerbaijan, l’ Arg-e-Alishah del 13° secolo, che in origine era una magnifica Moschea del Venerdì, ma trasformato in fortezza nel 19° secolo, il bazar. Nel pomeriggio escursione al villaggio troglodita di Kandovan, presso il monte vulcanico di Sahand Kandovan (magnifico villaggio nella roccia, l’unico al mondo ancora abitato).

8

Giorno 8 : Tabriz/Ardabil/Astara/Bandar Anzali:

Pensione completa. Partenza per Ardabil, città nota per la sua tradizione nel commercio della seta e dei tappeti. Visita del Mausoleo di Sheikh Safi – Eddin Ardebili, un filosofo sufi ancora oggi molto venerato, che ha fatto di Ardebil la sua sede. Eponimo della dinastia safavide e dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 2010. Proseguimento per Bandar Anzali; città portuale sul mar Caspio; si trova nel punto in cui il fiume Sefid raggiunge il mare, tagliando in due la città; nel XVIII secolo era considerata il porto di Rasht, la capitale della regione, da cui dista 40 km. Ci sono importanti stabilimenti di lavorazione del caviale.

9

Giorno 9 Bandar Anzali/Tehran:

Pensione completa: Trasferimento a Tehran. Ulteriore visita della capitale.

10

Giorno 10 Tehran / Malpensa-Linate / Sardegna

Trasferimento all’aeroporto di Tehran e partenza in mattinata presto per Malpensa. Arrivo e trasferimento con pullman a Linate e proseguimento in aereo per Cagliari, Alghero o Olbia. Arrivo e fine dei ns. servizi.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

--------

Compila il modulo sottostante per chiedere informazioni